Mettiamo su Casa 

Il diritto di diventare grandi!

Nell’ambito della Convenzione Quadro tra la nostra Fondazione e la Associazione Italiana Persone Down Sezione di Pisa ONLUS (“AIPD Pisa”), lo scorso 3 giugno 2019 è stato firmato l’Accordo Attuativo per il progetto «Mettiamo su Casa – Il diritto di diventare grandi!».

Si tratta di un progetto triennale che persegue un obiettivo molto ambizioso: arrivare il più vicino possibile ad una organizzazione della vita quotidiana in autonomia.

AIPD Pisa aveva già maturato una esperienza in questa direzione con il progetto Casa Nostra, una casa famiglia per i weekend in città, una casa dove cominciare a sperimentare la gestione di un appartamento e al tempo stesso la separazione dalla propria famiglia.

Ora con «Mettiamo su Casa – Il diritto di diventare grandi!» la sfida è molto più difficile.

Si intende avviare un percorso graduale all’autonomia abitativa per i giovani con sindrome di Down all’interno di abitazioni indipendenti. I giovani partecipanti, su un arco di tre anni, sperimenteranno percorsi di autonomia abitativa all’interno di un quartiere, che si auspica possa diventare solidale, grazie allo scambio e alla conoscenza reciproca tra vicini abitanti nella stessa area di città.

Parallelamente saranno avviati gradualmente percorsi di inserimento lavorativo per i giovani con sindrome di Down. Il Progetto prevede per tutti i partecipanti lo svolgimento di un itinerario di formazione al lavoro finalizzato all’inserimento nelle realtà disponibili più consone alle attitudini di ognuno.

Infine, l’ambizione di favorire l’integrazione sociale e la solidarietà cittadina. Attraverso il Progetto, AIPD Pisa vuole anche lanciare un messaggio di inclusione sociale e di solidarietà: i ragazzi con sindrome di Down avranno bisogno del supporto operativo di diverse persone ma potranno loro stessi aiutare i propri vicini. Ribaltando i luoghi comuni: le persone con disabilità non solo oggetto di aiuto ma anche con un ruolo attivo e di aiuto agli altri. Rimuovere pregiudizi, riconoscere competenze e potenzialità sottovalutate, sconosciute o inespresse. Insomma, un progetto ambizioso e difficile: autonomia abitativa, lavoro, inclusione sociale reciproca. Tre sogni che AIPD Pisa si impegna a rendere il più concreti possibile.